Ascensore guasto in condominio: ecco cosa fare

Ascensore-guasto-in-condominio-ecco-cosa-fare
Ascensore guasto in condominio ecco cosa fare

L’ascensore guasto in un condominio è uno dei principali motivi di discussione tra gli abitanti dell’edificio, specialmente se il problema non viene affrontato tempestivamente.

La prima cosa da fare quando ci troviamo difronte ad un ascensore guasto in un condominio è Informare l’amministratore che l’impianto elevatore ha dei problemi. In tempi rapidi chiamerà dei tecnici specializzati per risolvere la situazione come da regolamento condominiale.

Richiedi preventivi gratuiti
14%
PRIMA DI PROSEGUIRE Ascensoristi.com è il portale degli ascensoristi italiani. Una volta inviata la richiesta di preventivo, verrai contattato da un massimo di 4 aziende (o tramite email o telefonicamente) quindi i tuoi dati saranno pubblici solamente al Team di Ascensoristi.com ed un massimo di 4 imprese iscritte al portale. Il servizio è gratuito. (Vedi Termini e Condizioni d'uso) Compilando il form, acconsenti all’utilizzo e al trattamento dei dati personali secondo l’informativa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 relativa al trattamento dei dati personali e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).(Privacy Policy – sezione ‘Raccolta e trattamento di dati personali’ ). Nel caso in cui la sua richiesta non può essere presa in carico da nessuna azienda iscritta al portale, i suoi dati verranno ceduti a terzi relativamente al servizio richiesto.

Richiedi preventivi gratuiti

Rispondendo a delle semplici domande, ci aiuterai a raccogliere il massimo delle informazioni per farti ottenere i migliori preventivi. Il tutto senza alcun impegno.

Scegli il tipo di intervento richiesto

SPECIFICHE TECNICHE

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

(per verificare la portata dell'impianto, controllare la targhetta presente all'interno dell'ascensore.)

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

(per verificare la portata dell'impianto, controllare la targhetta presente all'interno dell'ascensore.)

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

*portata esente da legge di revisione annuale

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

*portata esente da legge di revisione annuale

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

(il piano terra è da considerare come prima fermata)

(da specificare se selezionato "+10")

Tempi e costi previsti

Dati Personali

Ci siamo, non resta che inserire i tuoi dati e riceverai i tuoi preventivi quanto prima:

Inserire solamente cifre - spazio, lettera o simbolo non sono consentiti.

Serve per ricevere il codice per confermare il tuo numero. Se vuoi essere ricontattato ad un altro numero, scrivilo nelle note.

Orario per essere ricontattato dalle aziende

Se invece abiti in un edificio privato dovrai provvedere tu stesso a contattare degli ascensoristi per far riparare l’ascensore guasto. Ma ora torniamo al condominio e vediamo quali sono i compiti dell’amministratore:

  • Inviare sul posto dei tecnici per operare sull’ascensore condominiale rotto;
  • Verificare la buona riuscita dell’intervento e il suo corretto funzionamento (ripristino ascensore condominio);

Non tutti i condomini hanno un professionista che gestisca il condominio, in questo caso puoi telefonare direttamente al numero di assistenza presente nella cabina dell’ascensore e far risolvere il problema da un tecnico ascensorista abilitato.

Come evitare i guasti

Uno dei compiti dell’amministratore di condominio è verificare che l’impianto elevatore venga revisionato ogni 3/6 mesi, come recita la norma vigente in materia di sicurezza. Gli ascensori, come tutti gli impianti di elevazione, necessitano di una manutenzione costante che permette di prevenire i guasti che l’usura ed il tempo possono far sorgere sulle componenti meccaniche di cui è composto.

Un ascensore guasto denuncia diverse problematiche che possono interessare le funi, il motore e tutte quelle parti che ne permettono il regolare funzionamento.I sistemi di sicurezza si attivano e una centralina impedirà l’accesso al vano o la chiamata dell’elevatore (disattivazione ascensore condominiale).

I tecnici che svolgono le opere di riparazione sono professionisti specializzati che possiedono il patentino per ascensorista e quindi sono certificati ad intervenire su questi impianti. Quindi nessun condomino ha l’autorità necessaria per operare sul guasto anche se ha le conoscenze necessarie. Il cittadino che infrange tale regola può incorrere in sanzioni amministrative molto pesanti che possono sfociare sul penale in alcuni casi.

Chi paga le spese di riparazione per l’ascensore guasto in condominio?

Un ascensore non funzionante in condominio crea ancora più disagio se nell’edificio vive un disabile o una persona con problemi motori, per questo motivo intervenire tempestivamente è essenziale, per non ampliare il disagio alla persone affette da tali patologie.

Scopri di più

L’ascensore elettrico o idraulico è un bene che aumenta il valore dell’immobile in cui è installato, quindi un elevatore condominiale guasto è una mancanza comune a tutti, indifferentemente dal piano di casa. La cifra necessaria alla riparazione sarà divisa secondo le dimensioni dell’appartamento (millesimi) e l’altezza del piano (articolo 1124 codice civile).


Ascensore guasto in condominio: ecco cosa fare ultima modifica: 2018-08-02T10:56:34+02:00 da Team di Ascensoristi.com

14 commenti su “Ascensore guasto in condominio: ecco cosa fare”

  1. Maria Vittoria Fedatto

    l’ascensore condominiale ha avuto un guasto ed è stato richiesto l’intervento della ditta incaricata dell’assistenza. il tecnico ci ha fatto presente che dopo le ore 17 è previsto un costo aggiuntivo di 100 euro. Questa pretesa non mi sembra giusta e chiedo se vi è una norma di legge che lo prevede., anche in considerazione che vi sono persone che hanno la 104.

    1. Buonasera,

      Se il tecnico vi ha chiesto 100 euro in più per un’assistenza dopo le 17 è perché sul contratto viene specificato che interventi fuori dal normale orario di lavoro richiede un costo supplementare

  2. Edoardo dolci

    Se la ditta che cura la manutenzione non provvede a riparare sostituire pezzi per più di 20 giorni si può’ configurare una denuncia -essendoci persone non meglio abili/ deambulanti di sequestro di persona? Grazie Dolci

  3. Giuseppina Mirabelli

    Buongiorno, sono una persona con problemi motori e abito in un condominio dove negli ultimi 20 gg l’ascensore si è rotto almeno 6 volte. Ora i tempi di attesa sembrano lunghi, la ditta si giustifica che non hanno i pezzi di ricambio, devono ordinarli e riadattare , l’ascensore ha meno di 10 anni di vita. Io cosa devo fare visto che sono impossibilitata ad uscire? Mi sono rivolta ai carabinieri ma non è di loro competenza, non sussiste reato, ho sollecitato l’amministratore a chi mi posso rivolgere? Grazie

    1. Buongiorno Giuseppina,
      La persona incaricata di far rispettare le norme e assecondare i bisogni dei condomini è l’amministratore di condominio.
      Questa è la figura di riferimento.
      Se l’amministratore non svolge regolarmente i suoi compiti può decidere assieme all’assemblea condominiale di destituirlo dalla carica o andare in tribunale per avere un risarcimento.
      Queste sono le uniche vie. Se l’azienda non riesce a trovare i pezzi, è sempre compito dell’amministratore sollecitare la ditta e, eventualmente su richiesta del condominio, prendere in considerazione di effettuare una querela.

  4. carucci marco vincenzo

    E’ mai possibile che un condomino del quinto piano debba pagare il doppio della spesa per la rimessa in servizio l’ascensore che causa un danno alla principale camera con tutti i quadri nuovi ( si tenga presente che il palazzo è stato costruito da ben 34 anni). Perchè i condomini dei piani debbono pagare in millesimi il costo? e non pagare la stessa quota relativa , propio perchè non è un controllo mensile della ditta che ne ha il controllo mensile? il danno è stato uguale per tutti:

  5. Andrea Maruca

    E’ possibile che la nostra ditta di manutenzione dell’ascensore per cambiare un pezzo sostiene che ci possano volere anche 20 giorni perchè è di difficile reperibilità?
    Si possono bloccare 32 famiglie (suddivise in 8 piani) con varie necessità in merito, per così tanti giorni?

    1. Buonasera Andrea,
      A causa degli avvenimenti Russo-Ucraini, molti settori, compreso quello ascensoristico, hanno difficoltà nel reperire pezzi e materiali. Inoltre per legge Europea, ogni componente installata sugli ascensori deve essere marchiata CE e questo limita molto il bacino di produttori e grossisti disponibili.
      Siamo dispiaciuti della situazione in cui si trova lei e il condominio, ma c’è poco da fare.
      Certo è, che l’azienda che si occupa dell’impianto potrebbe tenere qualche pezzo di scorta nel proprio magazzino, ma comunque i costi sono molto elevati e non possono sapere quale componente servirà nella prossima riparazione (inoltre non c’è alcun obbligo di magazzino per i manutentori).
      In linea generale, una ditta manutentrice deve rispondere alle richieste di emergenza nel minor tempo possibile, ma a causa del conflitto, anche portando la diatriba in tribunale, difficilmente ne uscireste vincitori proprio perché il tempo di attesa è la conseguenza di una forza maggiore.

      Cordiali Saluti

  6. Nel condominio dove abito nei mesi passati ci sono stati dei lavori di ristrutturazione in alcuni appartamenti al 4. piano e gli operai hanno utilizzato l’ascensore come montacarichi per portare via i il materiale e portare al piano il materiale nuovo. C’e` stato un guasto e il manutentore dell’ascensore ha rilevato che si e` rotto il motore (fuso l’avvolgimento) e che le funi sono rotte/danneggiate e vanno sostituite. Ci sono delle normative a riguardo dell’uso improprio dell’ascensore o vale solamente il regolamento condominiale? E` possibile citare per danni alla cosa comune i condomini che sono stati all’origine presumibile del danno anche se tali condomini negano di essere responsabili? E` possible querelare le parti in causa e chi sono?

    1. Buonasera Paolo,
      Sono passati mesi dal lavoro di ristrutturazione, dimostrare che sia colpa degli operai non è così facile.
      Per rispondere a tutte le sue domande, le consiglio di presentare il caso ad un avvocato.

      Cordiali Saluti

      1. I lavori sono perdurati per mesi e finiti in concomitanza (mezza giornata) prima del guasto. In tale periodo noi condomini abbiamo piu’ volte ripreso gli operai di usare il verricello e non l’ascensore e comuque non sovraccaricare l’ascensore. Comunque se capisco bene bisogna fare una perizia per stabilire le caratteristiche del guasto per risalire alle motivazioni e collegare eventualmente il guasto all’operato. L’ascensore e` di categoria A in quanto e` stato installato negli anni 1940. Le domande:
        1) Chi puo’ avere una esperienza specifica ed eseguire una perizia su tale macchinario e se c’e` un registro o albo a cui fare riferimento
        2) Quale ente e` incaricato della vigilanza sulla sicurezza dell’impianto (una volta era l’ISPSEL se non ricordo male) e quali obblighi periodici dettati dalla normativa ha il manutentore
        3) Oltre al libretto di impianto ci sono altri documenti ufficiali che il manutentore o il condominio e` obbligato a tenere aggiornati?
        4) Vista l’omologazione in categoria A dell’ascensore (trasporto persone e valigie) si puo’ trattare di un uso improprio del macchinario?

        Vi ringrazio anticipatamente della risposta.
        Cordiali saluti.

        1. … dimenticavo. L’impianto non e` dotato di dispositivo a cella di carico per il rilevamento del superamento del peso massimo.

          1. Si Paolo è necessaria una perizia e capire il motivo del guasto.
            Quello che chiede fa riferimento al decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 162
            1) Il primo passo è contattare un tecnico abilitato alle manutenzioni o meglio un’azienda che possa dire il reale motivo del guasto e prendere in gestione l’impianto
            2) Gli ingegneri della ASL, ARPA o Organismo di certificazione autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico e notificato alla Commissione Europea, indicano al tecnico ascensorista le operazioni da svolgere. Ente e manutentore operano in sinergia e sono entrambi presenti durante la verifica. Il manutentore ha l’obbligo di aggiornare il libretto dell’ascensore annotando cosa manca, cosa ha fatto e le condizioni di salute dell’impianto.
            3) Solo il libretto dell’ascensore da aggiornare almeno 2 volte l’anno
            4) Si è un uso improprio al 100%. Gli ascensori non sono adibiti per il trasporto di carichi più o meno pesanti (esiste appunto il montacarichi). Questo significa compromettere la struttura dell’ascensore, la sua funzionalità e mettere a rischio la salute dei residenti che lo utilizzano.
            E’ un uso improprio utilizzare l’ascensore per caricare e scaricare merci, anche qualora non venisse superata la portata massima consentita.

            Cordiali Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading